Strumenti del mestiere

toque with cooking utensils

Bocchetta : parte terminale, intercambiabile, di varie forme che si applica a siringhe o a sac a poche, per fare delle decorazioni, distribuire creme o altro.

Casseruola: recipiente di forma generalmente cilindrica, dotato di maniglie e di coperchio, la cui altezza è pari a circa la metà del diametro. 

Cocotte: recipiente di terracotta o porcellana di grosso spessore, monoporzione: fa assorbire in modo uniforme il calore al cibo. Ideale per zuppe in crosta, sformati, budini ecc.

Frusta: utensile formato da fili metallici trattenuti da un manico; serve per sbattere uova, albumi, panna, salse e altro; può essere sia a mano che elettrica.

Matterello: utensile in legno di forma cilindrica che serve per stendere la pasta dolce o salata.

Mortaio: Usato principalmente per sminuzzare le spezie, è anche il protagonista di numerose ricette, come per esempio il classico pesto ligure. Normalmente realizzato in pietra o in marmo, si utilizza con il pestello, che per non intaccare le pareti del mortaio dev’essere di un materiale meno resistente, come il legno.

Passaverdure: setaccio di metallo stagnato o acciaio inossidabile adatto a preparare puree o passati di verdura e frutta.

Sac à poche: sacchetto in tela, di forma conica con cui, attraverso le bocchette, si modellano impasti semidensi o densi, come panna, creme varie.

Schiumarola: mestolo costituito da una coppa o da un disco forato dotato di manico. Fabbricata quasi esclusivamente in acciaio inossidabile o alluminio, è impiegata per togliere la schiuma dalla superficie di un liquido in cottura (brodo, salsa ecc.), oppure per levare e sgocciolare un alimento messo a lessare o bollire.

Setaccio: attrezzo che permette di separare le particelle più grosse di un prodotto in polvere o in grani come farina, zucchero ecc. da quelle più piccole.

Spianatoia: asse di legno che si usa appoggiata sopra il tavolo da cucina per fare la pasta fresca e tutto quanto richieda impasti a base di farina, uova, latte ecc…

Stampo: contenitore di forma e dimensioni diverse e impiegato per dare una forma attraente ad alcuni cibi che, solitamente, vengono fatti solidificare con la cottura o il raffreddamento.

Tagliapasta: utensile provvisto di una rotella, dai bordi lisci o zigrinati, usato per le sfoglie di pasta fresca. Con il termine tagliapasta si identifica inoltre uno stampo rotondo o di altra forma, che si pressa su pasta o altri alimenti per ricavarne motivi vari.

Tagliere: asse di legno sul quale si compiono operazioni di affettatura, trancio e tritatura di carni, pesci, verdura, ecc. per non rovinare il sottostante piano di lavoro e non togliere il filo ai coltelli.

Terrina: recipiente rettangolare, tondo oppure ovale, dotato di pareti diritte e coperchio forato (per permettere la fuoriuscita del vapore durante la cottura). Realizzata in porcellana, terracotta, terraglia o ghisa smaltata, viene usata per la cottura in forno o sulla fiamma di diversi preparati.

Tortiera: recipiente usato per cuocere in forno preparazioni dolci o salate, spesso a base di pasta come le crostate e le torte. Può avere pareti lisce o scannellate, ed è realizzata in latta, alluminio, acciaio inossidabile, ferro stagnato e rivestite di materiale antiaderente.